Sarnico di Pietra d’Acqua – Giornate di Primavera FAI

16998725_994988913965498_8087872668823042877_nGiornate FAI di Primavera 2017
25° edizione: sabato 25 e domenica 26 marzo

Il Gruppo FAI del Sebino e della Franciacorta ha scelto Sarnico per le giorante di Primavera 2017: SARNICO DI PIETRA E D’ACQUA.

Una grande festa di piazza dedicata ai beni culturali. Un’occasione unica per scoprire luoghi solitamente chiusi al pubblico e sentirsi parte di quell’Italia vivace e impegnata, creata dai 9 milioni di persone che in questi anni hanno dimostrato di amare e di riconoscersi nell’immenso patrimonio culturale custodito nel nostro Paese. Chiese, ville, borghi, palazzi: sono oltre 1.000 i luoghi aperti con visite a contributo libero in tutte le Regioni grazie all’impegno e all’entusiasmo delle Delegazioni e dei volontari del FAI.

Programma delle Giornate a Sarnico
Sabato 25 marzo dalle 14.00 alle 17.00 e domenica 26 marzo dalle 10.00 alle 17.00 a cura di Gruppo FAI del Sebino e della Franciacorta e Pro-Loco Sarnico

APERTURE PREVISTE:

PINACOTECA G. BELLINI
Museo del territorio è ospitato nella parte piú antica di Palazzo Gervasoni, XV sec, una volta convento.
Visita libera senza prenotazione
Maggiori informazioni clicca qui

Pinacoteca 1 web

CHIESA DI SAN PAOLO
Posta esattamente nel cuore del centro storico la Chiesetta di San Paolo fu eretta nel 1428 sui resti del vecchio castello
Visita libera senza prenotazione
Maggiori informazioni clicca qui

sanpaolo

CHIESA SAN MARTINO
Chiesa patronale di Sarnico recentemente restaurata si presenta come un imponente edificio a navata unica del 18° secolo
Aperta sabato e domenica dalle 14.00 alle 17.00
Visita libera senza prenotazione
Maggiori informazioni clicca qui

sarnico parrocchiale1

ASILO FACCANONI
Opera dell’Architetto Sommaruga, conserva ancora la facciata in stile Liberty
Visita libera senza prenotazione
Maggiori informazioni clicca qui

sarnico asiloinfantile1

VILLA PASSERI
Capolavoro dell’Architetto Sommaruga, conserva ancora gli interni originali in stile Liberty
Visita guidata solo su prenotazione esclusiva per iscritti FAI
Per iscrizioni: clicca qui
Maggiori informazioni clicca qui

sarnico villapasseri1

BORGO FOSIO
Fu sede del primo mercato nella metá del ‘500. Sono visibili i resti di un vecchio mulino
Visita libera senza prenotazione
Maggiori informazioni clicca qui

sarnico localitafosio

TRAVERSA FLUVIALE
Ha lo scopo di ottenere un volume d’acqua disponibile per gli usi irrigui ed idroelettrici, inaugurata nel 1933 da allora regola il livello del lago.
Visita guidata su prenotazione domenica pomeriggio c/o Pro-Loco Sarnico tel. 035910900 – info@prolocosarnico.it
Maggiori informazioni: clicca qui

sarnico diga2

LA ROCCHETTA
Costruito sui resti di antichi edifici con funzione difensiva, divenne nel 500 abitazione signorile e nel 700 subì una profonda ristrutturazione.
Visita libera senza prenotazione
Maggiori informazioni: clicca qui

sarnico rocchetta3

CHIESA SS NAZARIO E ROCCO
La piú antica chiesa di Sarnico, con affreschi dell’alto medioevo.
Visita libera senza prenotazione
Maggiori informazioni: clicca qui

sarnico ch1esasantinazarioerocco1

MAUSOLEO FACCANONI
Grandioso sepolcro monumentale in stile Liberty, opera dell’Architetto Sommaruga
Visita libera senza prenotazione
Maggiori informazioni: clicca qui

sarnico mausoleo1

CHIESA STELLA MARIS
Sorge in pittoresca posizione in riva al lago, in origine fu cappella della Famiglia Pesenti.
Visita libera senza prenotazione
Maggiori informazioni: clicca qui

sarnico stellamaris1

CANTIERI RIVA
Creatori per eccellenza di Yacht di lusso dal 1842, hanno reso famoso Sarnico nel mondo.
Visita guidata solo su prenotazione esclusiva per iscritti FAI
Per iscrizioni: clicca qui
Maggiori info: clicca qui

sss

VILLA SURRE
Villa padronale in stile Liberty, capolavoro dell’Architetto Sommaruga.
Visita libera senza prenotazione.
Maggiori informazioni: clicca qui

sarnico villasurre

Un ringraziamento a chi ha gentilmente “aperto” le porte:
Cantieri Riva, Parrocchia Sarnico, Pinacoteca Gianni Bellini, Tamoil S.p.A., D.ssa Vanna Buelli, Ing. Massimo Buizza, Ing. Giuseppe Faccanoni, Dr. Luigi Passeri, Dr. Raffaele Rizzardi

www.fondoambiente.it